Per il terzo anno consecutivo il gruppo Teatro del Cicaleccio si occupa di una parte de “Il ventaglio” di Goldoni.
L’obiettivo è provare a capire se c’è qualcosa di fruttifero nella ripetizione. Alcuni interpreti sono cambiati quindi le relazioni tra gli interpreti e i personaggi saranno tutte da percorrere come se fossero nuove. Inizia il nuovo movimento.

“Dal Ventaglio – oggetto che Goldoni fa sdraiare sul titolo della sua commedia – che determina il gioco dei malintesi negli intrecci amorosi e sociali della trama, al fazzoletto di Desdemona che il personggio Iago di Shakespeare usa e che determina la follia d’amore d’Otello nell’omonima tragedia il passo è breve.
Goldoni versus Shakespeare: proviamo a farli scontrare. In maniera inusitata pratichiamo teatralmente un’inversione, dalla commedia alla tragedia. Dentro lì, sopra il palcoscenico e sotto, proviamo a mostrarvi la capacità e il desiderio che abbiamo di cambiare.” (Gruppo Teatro del Cicaleccio)

Locandina dell’evento

Condividi questo contenuto
Devi essere connesso per inviare un commento.
Menu